Allergologia

1-villa-stuart-servizi-Allergologia.jpg

Responsabile del servizio

Allergologia

L'allergia è una risposta inappropriata e dannosa dei meccanismi di difesa dell'organismo nei confronti di sostanze assolutamente inoffensive e normalmente presenti nell'ambiente. Da questa reazione anomala possono derivare una grande varietà di sintomi, che vanno dala ostruzione nasale agli starnuti ed alla lacrimazione, dal gonfiore delle labbra all'orticaria ed alla crisi asmatica. 

Manifestazioni respiratorie come la rinite, spesso accompagnata da congiuntivite e asma, soprattutto se insorgono in un soggetto giovane con familiarità per queste malattie, vanno indagate dal punto di vista allergologico

La Diagnostica

Il ripetersi di disturbi respiratori o cutanei in determinate circostanze non è sufficiente ad affermare che la persona è allergica. Per una definizione diagnostica della patologia allergica è necessario effettuare prick test, rast, patch test.

Prick Test

La sostanza che si vuole valutare viene posta sulla cute dell'avambraccio del paziente, quindi con un minuscolo ago si pratica una puntura indolore per permettere il contatto tra sostanza e cellule. Se il paziente è allergico comparirà una piccola tumefazione pruriginosa (pomfo) che testimonierà l'avvenuta reazione. Nel giro di qualche minuto il pomfo regredisce e la cute ritorna normale.  Il Prick Test non presenta alcun rischio e si può praticare in qualunque periodo dell'anno. 

Rast

Si tratta di un esame di laboratorio che prevede un prelievo di sangue e che permette di dosare il livello degli anticorpi IGE specifici per un determinato allergene. Il Rast viene utilizzato soprattutto nel caso di assunzione di antistaminici da parte del paziente o di eczema alle braccia che impediscono l'esecuzione dei Prick Test. Viene inoltre utilizzato come ulteriore approfondimento nel caso di prove cutanee negative

Patch Test

I Patch Test vengono utilizzati prevalentemente per patologie di ambito dermatologico: studiano l'allergia di tipo ritardato che colpisce la cute dando luogo ad eczemi da contatto e dermatiti. Si applicano per 48 - 72 ore dei cerotti sulla schiena contenenti allergeni come il nichel, i profumi, il cromo. Se, dopo questo periodo, si è formata una lesione arrossata, edematosa e pruriginosa, eventualmente con delle piccole vescicole, il risultato è positivo.

La terapia

Una volta posta la corretta diagnosi eziologica di allergia, bisogna iniziare un adeguato programma terapeutico che si basa fondamentalmente su tre cardini:

  • La riduzione dell'esposizione all'allergene: mediante la bonifica ambientale, il cambiamento di alcune abitudini di vita, l'allontamento degli animali domestici;
  • La terapia farmacologica che prevede l'utilizzo di farmaci antistaminici, steroidei, cromoni, anti - leucotrienici, broncodilatatori;
  • L'immunoterapia desensibilizzante specifica, in grado di prevenire o bloccare la naturale progressione della malattia allergica.

Info utili

Le prove allergologiche condotte dall'allergologo possono essere eseguite in qualunque stagione, anche in presenza di sintomatologia e sono praticamente indolori. Le malattie allergiche sono tra le patologie più comuni e la loro prevalenza è in continuo incremento. I fattori ambientali più importanti sembrano essere l'inquinamento ambientale, l'esposizione ad elevati livelli di allergeni (in particolare ad elevati livelli di acari e derivati epidermici di animali domestici), l'esposizione al fumo di tabacco, i cambiamenti nelle abitudini alimentari.

2-villa-stuart-servizi-Allergologia.jpg


telefono-villa-stuart-01.png

CHIAMA SUBITO

Tel.  06 35528500 – 501 – 502 – 503

Orari Segreteria
Lunedì / Venerdì 8:00 - 20:00
Sabato 8:00 - 19:30


CONTATTACI
Privacy *
Autorizzo il trattamento dei dati inseriti in base all'Informativa sulla Privacy (D. Lgs. 196/2003)